17.7.09



Perdonate la brusca pausa che si è concessa la Parata, la lunga strada per emanciparsi dal focolare domestico è irta di ostacoli. L'unica soluzione che un onesto apprendista può concedersi è quella di tentare di connubiare dovere e piacere inventandosi meschini escamotage, ovvero cercare di rifilare di soppiatto propri disegni alla committenza. In questo caso assieme agli onesti dottori Gualandris e Muzzi abbiamo dovuto progettare da cima a fondo una rivista sulle energie alternative, e io ho ben visto di inventarmi una sezione in cui parlare delle teorie dietro al funzionamento del Nautilus, per poter così disegnarlo e togliermi un dente che mi doleva sin dalla prima fanciullesca lettura di Ventimila leghe sotto ai mari. Certo, i più colti di voi noteranno l'aroma di una ulteriore "Lega" ovvero quella degli Straordinari Gentlemen dei sommi Alan Moore e Kevin O'Neill, opera la cui lettura è consigliata a tutti (mentre è totalmente sconsigliata la visione del corrispondente stupro cinematografico). Su Flickr potrete vedere a migliore risoluzione lo spread (ovvero nome-figo-per-dire-doppia-pagina) dove ho inserito la sezione e lo scafo del Nautilus. Inoltre, per ripagarvi della lunga attesa priva di pubblicazioni, caricherò un altro spread (o yeah) tratto dallo stesso progetto, in cui ho inserito un Superman disegnato per l'occasione.




Archivio blog