18.11.10



Signore e signori, benvenuti nel post più sostanzioso dell'intera vita di my own parade..
Iniziamo dalla notizia così importante da provocare un piccolo cambiamento nel layout del sito:

Volta, il celeberrimo progetto su cui mi soffermai anche in questa sede più di una Volta (ah ah) si è imposta prepotentemente in mezzo ad altri progetti di grafica editoriale, all'interno del costoso volume Turning Pages, nuova pubblicazione della nota casa editrice Gestalten. Ebbene si, siamo stati scambiati per persone serie e il nostro esercizio di stile è così finito in mezzo alle riviste vere e proprie.. E non parlo di riviste qualsiasi amici miei, bensì delle più cool del pianeta. Il bottoncione apposito che avrete certamente notato sotto al solito menù serve per condurre alla pagina di Behance in cui abbiamo messo tutto il materiale fotografico sulla rivista; spero non disturbi il senso estetico dei più conservatori tra di voi perchè resterà lì per un po, dal momento che la redazione della Gestalten ha deciso (erroneamente) di inidcare questo sito come sito ufficiale del progetto.. Quindi cari amici grazie all'inganno il numero di dei partecipanti alla parata crescerà! E forse, dico forse, riusciremo addirittura a raggiungere la dozzina, che sarà indubbiamente sporca vista la menzogna alla base del nostro successo.

Grazie alle mie potentissime amicizie negli ambienti che contano potrete trovare una mia illustrazione nell'ultimo numero della rivista (indovinate un po) Pubblicità Italia! Cosa vuol dire "mai sentita?" Andate da un edicolante e chiedetela no? Come dite? Anche l'edicolante ha detto "mai sentita"? Non ci sono più gli edicolanti di una volta, quelli che pur di non cadere dal pero mentivano spudoratamente: "l'ho finita, mi deve riarrivare". Ad ogni modo sappiate che nell'ultimo numero della suddetta rivista la fabbrica delle idee, in mezzo a tutta la pubblicità e a tutta l'Italia, lavora senza fine.

Vi invito inoltre a leggere le nuove strisce di The Graduating Process sul mio flickr, se siete tra i pochi che non lo hanno ancora fatto; per chi se lo fosse chiesto invece, i due simpatici primati che lottano all'inizio di questo post sono tratti proprio da un work in progress (oh yeah baby) per la tesi.. Cosa rappresentano? Sono certo che molti tra voi lo hanno già capito. E quando dico molti intendo sei persone; se mi aggiungo a loro rappresentiamo addirittura più della metà di questa mendace dirty dozen. Volete un indizio?

"In passato foste scimmie, ma ancor oggi l'uomo è più scimmia di qualsiasi scimmia"
Per quanto molto pertinente non è così immediato. D'altronde Also sprach Zarathustra, no?

Nessun commento:

Archivio blog